Broccolo a chi?!

Lo so, lo so…i broccoli per molti non sono per nulla invitanti e inoltre, diffondono per la casa (e anche sul pianerottolo direi) un odore che di piacevole ha ben poco. Insomma: capisci che qualcuno sta cucinando un broccolo  già a 300 mt di distanza, se ti va bene!

Con la loro forma ” a funghetto”, mi hanno sempre messo allegria, ma da piccola, guai solo a nominarli.. Ancora ricordo i vani tentativi di mia madre e le smorfie che naturalmente assumeva la mia faccia al solo pensiero di doverli assaggiare…per carità!

..Ma poi col tempo i gusti cambiano e piano piano, inizi ad apprezzare anche ciò che prima facevi solo fatica a immaginare…

Così, impari ad utilizzarlo..soprattutto dopo che scopri che è ricco di sali minerali, vitamina C e udite udite… antiossidanti! Personalmente, non lo avrei mai detto. Così ho provato a cucinarlo in modo da mettere d’accordo grandi e piccini. Il risultato? Un sostituto del pesto, da leccarsi i baffi!:)

Eccovi la ricetta:

Ingredienti

Olio extra vergine d’oliva

1 Scalogno

1 fettina di zenzero

2 filetti di acciughe ( o un pizzico di sale se preferite)

1 broccolo

Procedimento:

Tagliate a pezzi il broccolo e fatelo sbollentare per circa 15-20 minuti .

In una padella fate rosolare con olio d’oliva lo scalogno, lo zenzero e le acciughe.

Scolate il broccolo e aggiungetelo in padella. Amalgamate il tutto e lasciate cuocere ancora qualche minuto. Infine lavorate con il frullatore a immersione fino a raggiungere la stessa consistenza del pesto.

Condite la pasta (io ho utilizzato delle tagliatelle integrali) e servite.

A me sono piaciute moltissimo..provate  e fatemi sapere cosa ne pensate!;)

..Alla prossima ricetta di bellezza!

IMG_1265

IMG_1276

 

 

 

36 pensieri riguardo “Broccolo a chi?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.