Come tenere un uomo (o forse più) appeso a un filo

A Natale siamo tutti più buoni, (o almeno questo è quello che ci ripromettiamo ogni anno). Così, tra un freddo pomeriggio e l’altro, capita che ci venga voglia di metterci ai fornelli e creare proprio con le nostre manine “sante”, qualche bel regalino sfizioso da portare in dono. E allora correte ai ripari, perché l’uragano sta per fare il suo corso! (O almeno questo è quello che succede nella mia cucina…;)

Ammetto di essermi inizialmente persa tra le mille idee che mi sono passate tra la testa. Cosa avrei mai potuto regalare di “sfizioso” e originale alle mie amichette senza ricorrere ai soliti e scontati sali da bagno! ? (Bhè..a corto di idee SI, ma non fino a questo punto direi….:)

Ironia. Ecco la parola magica.

Avrei dovuto pensare ad un regalo in grado di contenere tre piccoli ma essenziali ingredienti: un pizzico di allegria, una manciata di autoironia e un po’ di idiozia. Ecco come è nata la linea di biscotti “Come tenere un uomo (o forse più) appeso a un filo”: per tutte le donne che sognano di prendere “al laccio” un uomo..o per delle amiche single consapevoli che spesso non bisogna prendersi troppo sul serio…!:))

ps:visto che è Natale e siamo tutti più buoni, ho deciso di lasciarvi la ricetta, che tra le altre cose, ho pensato di rendere più leggera e naturale rispetto a quella tradizionale dei ginger bread ( detti anche omini di pan di zenzero)

Come ingrediente di bellezza, ho scelto lo zenzero (che come abbiamo detto più volte è un vero “toccasana” dalle mille proprietà…leggete qui)!

Che ne dite, diamo il “via” a produzione su “larga scala”?!:)

RICETTA 

250 gr di farina tipo 2

50 gr di farina di riso

50 gr di olio di extra vergine di oliva

150 gr di malto di riso (o miele)

1 cucchiaino e mezzo di cannella

1 cucchiaino di chiodi di garofano

1 cucchiaino di noce moscata

2 cucchiaini di zenzero in polvere

1 bustina di lievito

1 pizzico di sale

RICETTA GLASSA

Acqua (da aggiungere a filo finché lo zucchero non raggiunge la consistenza tipica della glassa)

Zucchero a velo

Coloranti alimentari con cui preparare i colori desiderati per la decorazione

PROCEDIMENTO

Mescolate insieme tutti gli ingredienti secchi. Successivamente fate un piccolo foro al centro ed inserite gli ingredienti liquidi, continuando a impastare.

Se l’impasto dovesse sembrarvi molto duro aggiungete un po’ di succo di mela o bevanda vegetale, fino ad ottenere un impasto compatto e facilmente modellabile.

A questo punto create un “panetto” e stendete il tutto con un matterello fino a 4 mm circa di spessore.  Con le formine degli uomini di pan di zenzero tagliate i biscotti, adagiandoli su della carta forno.

Mettete a cuocere i biscotti nel forno già caldo a 180° per 10 minuti circa.

Consiglio: controllate la cottura dei biscotti, perché se diventano troppo scuri si rischia di perderne la fragranza!;)

iniziamo con la glassa…

IMG_1130

IMG_1138

e ora i biscotti…

IMG_1154

IMG_1187

IMG_1195

..Alla prossima ricetta di bellezza!;)

39 pensieri riguardo “Come tenere un uomo (o forse più) appeso a un filo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.