In Grecia per mangiare la pita di farina integrale venere

Oggi voglio portarvi in Grecia.

Qualsiasi posto va bene purché si respiri quel profumo inconfondibile di mare e bouganville, si riesca a riempire gli occhi di quel bianco “accecante” misto a quella sfumatura inconfondibile di blu e soprattutto, si mangi qualcosa di tipicamente greco. Ho trascorso più volte tra le isole greche le mie vacanze, e ogni volta prometto di tornare. Anche qualche settimana fa sono riuscita a fare una “scappatina”..inutile dirvi che sono tornata “carica” e rigenerata (anche se poco abbronzata!;)

Così, visto che (almeno per il momento) non ho in programma viaggi verso la terra “Ellenica”, ogni tanto mi diverto a preparare pranzi o cenette a tema prendendo “spunto” proprio dalla cultura culinaria di questa terra.

Infatti oggi voglio proporvi un piatto freddo accompagnato da un tipo di pane molto diffuso in Grecia, Turchia e nei paesi del medioriente: la pita. Generalmente viene utilizzato per accompagnare diverse tipologie di pietanze, ma talvolta lo servono farcito o come base per il gyros.

Ricetta della Pita

La ricetta è semplicissima, come la preparazione che non richiederà neppure molto tempo. Per “personalizzare”e sperimentare un po’, ho usato per l’impasto la farina Vitala® + RisoVenere: una miscela di farina tipo 2 di frumento tenero con farina di riso venere integrale.

INGREDIENTI per 8 pita medio/piccole

500 gr farina Vitala® + RisoVenere

300 gr di acqua tiepida

20 gr di lievito di birra

un pizzico di sale

olio Evo a piacimento

PROCEDIMENTO

Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida. Versate la farina su un asse di lego e create una specie  di “vulcano” (usate circa 300 gr di farina, il resto lo aggiungerete mentre impastate). Versate lentamente l’acqua nel foro che avete preparato con la farina e iniziate a impastare. Continuate così fino a quando non finirete la farina e l’acqua. Aggiungete il sale, l’olio e lavorate ancora l’impasto fino a formare una pallina che lascerete riposare coperta per 15 minuti. Trascorsi i 15 minuti dividete la pallina in 8 pezzi e uno alla volata schiacciateli fino a farli diventare dei piccoli dischi. Una volta preparati tutti, spennellate un goccio di olio d’oliva su ogni pita preparata, e lasciate riposare ancora per circa 30 minuti. Mentre attendete scaldate il forno fino a raggiungere i 250°. Infornate e lasciate cuocere per circa 8 minuti a 250° con funzione ventilata.

Dal momento che la pita si presta, ho deciso di darvi due idee…un piatto freddo dove l’ho utilizzata come “accompagnamento” per hummus di ceci e verdure, e un’altra dove l’ho farcita secondo alcuni dei sapori più utilizzati nella cucina greca: feta, pomodorini, olive e cetrioli!;)

ricetta farina integrale

pita con farina integrale

IMG_2659

#EquilibrioDeiContrasti #MoliniNova #VitalapiuRisoVenere

 

16 pensieri riguardo “In Grecia per mangiare la pita di farina integrale venere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.